Gli scarichi

Le esigenze e le caratteristiche dei motori stradali sono molto differenti da quelle dei motori da corsa, molto più potenti, e con un campo di utilizzo spostato verso gli alti regimi di giri.
Anche gli impianti di scarico per le competizioni su asfalto sono differenti da quelli impiegati nei Rally su sterrato.
La Supersprint studia ogni singolo impiego per realizzare il miglior prodotto specifico possibile.

Gli scarichi per vetture turismo richiedono l’impiego di tubazioni in acciaio inox di spessore minimo, congiunzioni saldate a T.I.G. manualmente, per ottenere la massima potenza ed il minor peso possibile. Le condizioni gravose dei rally su sterrato, richiedono al contrario tubazioni più resistenti ai possibili urti contro sassi ed ostacoli.

Sia per l’impiego su strada, che in competizione, la Supersprint progetta, disegna, sperimenta e costruisce impianti di scarico e singoli componenti con l’obiettivo di ottenere prestazioni e qualità che durano nel tempo.
Contrariamente agli innumerevoli concorrenti, che dal 1955 si sono affacciati sul mercato, ed in breve tempo ne sono usciti, la Supersprint effettua le prove ed i collaudi degli impianti di scarico sul banco prova, su strada ed in circuito.

La nostra grande esperienza si è formata sulle migliaia di vetture di tutto il mondo. Questa nostra capacità ci permette di ottenere migliori prestazioni pur rispettando la rumorosità consentita dalla legge. Gli scarichi completi e i singoli componenti prodotti da Supersprint vengono sviluppati in base a teorie e calcoli precisi, senza approssimazioni. Per altri costruttori è sufficiente utilizzare tubazioni di diametro maggiorato, silenziatori derti da altri modelli già in produzione, rumorosità aumentata, e terminali di uscita cromati, per illudere gli appassionati.

La nostra ricerca continua delle prestazioni, al contrario, parte da principi ben diversi: noi progettiamo e costruiamo i nostri scarichi in base al singolo tipo di motore, ed alle sue specifiche caratteristiche. Il flusso dei gas combusti, e la loro velocità di uscita vengono notevolmente aumentati grazie al disegno dei silenziatori, pur mantenendo pressoché invariato il diametro delle tubazioni di serie. Abbiamo verificato infatti che è dannoso per le prestazioni maggiorare semplicemente il diametro dei tubi, ed impiegare silenziatori non adeguati al tipo di motore.

Le dimensioni di ogni componente, dal collettore al terminale di uscita, sono accuratamente determinate dallo staff Supersprint per la singola, specifica versione di motore. Si deve infatti assicurare l’importantissimo equilibrio tra diminuzione del valore di contropressione, e flusso dei gas, per ottenere le prestazioni desiderate.
"Quando la Supersprint sviluppa un impianto di scarico per un nuovo modello di vettura, vengono realizzati manualmente, e testati, numerosi prototipi; e si provvede a ripetere questa procedura fino all’ottenimento del miglior risultato."

Per le possibili soluzioni vengono selezionati tubi forati interni e di uscita con diametro esterno varianti da 32 mm a 76 mm, con misure intermedie aventi incrementi di 2 mm e 3 mm. Nulla è lasciato al caso.
Ogni intervento è mirato ad ottenere una migliore coppia ai medi regimi e potenza massima superiore.

La qualità della Supersprint si riscontra anche nelle prove necessarie per l’omologazione stradale. Tutti gli scarichi stradali Supersprint rispettano i rigidi standard stabiliti dal T.Ü.V. in materia di qualità dei materiali, design, sistema di costruzione ed emissioni. Per il miglior risultato, raccomandiamo sempre l’utilizzo degli impianti di scarico completi di collettore (dove disponibile), silenziatore centrale e posteriore.
Condividi su:
Sigla.com - Internet Partner