Seleziona marca, serie, codice modello e modello e visualizza gli impianti di scarico Supersprint

PORSCHE 997 Carrera S Coupè 3.8i (355 Hp) '04 -> '08

alias: Scarico sportivo per PORSCHE 997 Carrera S Coupè

po9971
PIÚ SUPER… SPRINT PER LA PORSCHE 997 CARRERA S e 4S

- Nel 2005 Porsche lancia la serie 997 che, tornando ai fari tondi invece di quelli oblunghi della 996, ripropone un look più tradizionale e amato dai cultori del Marchio.

- Sul fronte tecnico, invece, soprattutto per quanto riguarda i motori, a partire dagli aspirati 3.6 da 325 CV della Carrera standard e 3.8 da 355 CV della Carrera S, non si torna indietro sul raffreddamento a liquido.

- Per le Porsche 997 Carrera S e 4S, che da autentiche icone degli anni 2000 sono attualmente tra le più desiderate Youngtimer, Supersprint mette a disposizione degli appassionati un impianto di scarico, nelle versioni sportivo e race, realizzato all’epoca in varie opzioni.


Nel 2005 l’infinita storia della Porsche 911 inizia un nuovo capitolo, con la serie 997 che va a sostituire la precedente 996 destinata a restare una delle meno amate dai cultori del Marchio. Con il design firmato da Grant Larson si torna ai fari classici, tondi invece che oblunghi, oltre a rinnovare paraurti e interni. Ma ovviamente non si torna indietro sul raffreddamento ad acqua dei motori, a partire dai 6 cilindri boxer aspirati 3.6 da 325 CV della Carrera standard e 3.8 da 355 CV della Carrera S. A completare la validità del progetto, la nuova piattaforma con alta percentuale di alluminio e acciai ad alta resistenza, per risparmiare peso e garantire maggiore rigidità generale della scocca. 

Appena uscito il nuovo modello, i tecnici Supersprint che vantano una lunga esperienza sui 6 cilindri made in Stoccarda, si misero subito al lavoro sul nuovo motore 3.8 litri che equipaggia sia le versioni coupé che cabriolet delle Carrera S e 4S, notando che seppur nella sua fase di sviluppo più raffinata prima del passaggio al sistema di iniezione diretta, il flat six 3.8 di serie avrebbe potuto avere un ampio margine di miglioramento sia per quanto riguarda l’erogazione della coppia ai medi regimi sia nel picco massimo di potenza intervenendo adeguatamente sul sistema di scarico. 

In particolare, i tecnici mantovani riscontrarono dei limiti ben precisi dell’impianto di scarico di serie causati, in primo luogo, dalla conformazione dei collettori di serie e dall’azione particolarmente restrittiva dei catalizzatori standard di tipo ceramico, che in pratica costituivano una sorta di tappo al flusso dei gas di scarico.

Gli specialisti Supersprint hanno perciò sviluppato una linea di scarico sportiva completa che parte da collettori tubolari ispirati da quelli realizzati per le competizioni; quindi, hanno applicato dei catalizzatori HJS Motorsport a 100 cpsi di grande volume per liberare al massimo il flusso dei gas di scarico, così come il design interno dei silenziatori posteriori è realizzato, come da tradizione Supersprint, in modo tale da ottenere uno scarico più diretto possibile. 

Il risultato finale dell’installazione completa del sistema di scarico evoluto dai tecnici mantovani è decisamente eccellente, sia in termini di prestazioni, come evidenzia immediatamente il grafico con la comparazione dei dati “reali”, sia di sound.

Peraltro, per venire incontro alle esigenze, o preferenze, della clientela, Supersprint ha previsto molteplici opzioni dell’impianto di scarico: dalla versione Touring/Sport al sistema Race. Ma non solo, perché grazie al design modulare, i silenziatori posteriori possono essere utilizzati anche come opzione solo cat-back con l’utilizzo dei terminali di scarico originali, per i clienti che non desiderano snaturare il look originale Porsche.

Infine, per la clientela più sportiva che ama concedersi anche qualche capatina tra i cordoli, è disponibile un esclusivo sistema di scarico “CUP” in edizione limitata, dotata di doppi terminali con uscita centrale per la conversione al paraurti in stile Porsche GT3, che oltre a regalare un look decisamente più sportivo garantisce un ulteriore incremento della coppia nella fascia media e della potenza massima agli alti regimi. La configurazione di scarico ideale per l’utilizzo in pista.
Serie:
Dati dichiarati:
Potenza 355 Hp a 6600 g/min
Coppia 400 Nm a 4600 g/min
Dati rilevati:
Potenza 341,2 Hp a 6795 g/min
Coppia 383,5 Nm a 4645 g/min.

Scarica file
Supersprint:
Collettore Destro – Sinistro 242201
Kat Destro – Sinistro 100cpsi 243402
Posteriori Destro – Sinistro 243404 - 243434
Kit curve uscita 243433
Terminali Destro – Sinistro 243415 + 243435
Dati rilevati: Potenza 364,6 Hp a 6685 g/min
Coppia 408,1 Nm a 4700 g/min.

Scarica file
Prova comparativa.

Scarica file
Il nuovo scarico Supersprint per la 997 3.8i, costruito interamente in acciaio Inox 304, con collettori tubolari a lungo sviluppo lineare, catalizzatori metallici HJS-Emitec da competizione, e silenziatori posteriori realizzati con sistema "ad assorbimento", garantisce su questo inedito motore il migliore incremento in termini di potenza e di coppia massima. Un notevole aumento delle prestazioni lungo l'intero arco di utilizzazione, un Sound entusiasmante ed una durata nel tempo ineguagliati, sono le caratteristiche principali di tutti gli scarichi Supersprint, e vengono ancora una volta confermate dagli ottimi risultati che regala questo nuovo impianto completo. Lunghi test effettuati al banco prova potenza della Supersprint, del tipo MAHA 4x4 frenato, hanno consentito di sviluppare questo nuovo sistema, permettendo di individuare il migliore lay-out di scarico e di determinare gli ideali diametri delle singole tubazioni. Lo scarico Supersprint consente inoltre di ottenere un considerevole risparmio di peso, ed i terminali di uscita di esclusivo disegno regalano alla 997 un look del tutto esclusivo. Il montaggio di tutti i componenti, anche quando impiegati singolarmente, è estremamente facile, e viene effettuato senza alcuna modifica meccanica od estetica. L'affidabilità generale del motore non viene assolutamente alterata; al contrario, i consumi di carburante si riducono, a parità di potenza richiesta durante la guida. Il determinante rapporto "incremento di prestazioni / costo" rende l'impianto Supersprint il migliore investimento possibile per la 997, in termini di performance.
COLLETTORI
La coppia di collettori Destro – Sinistro è realizzata con tubi primari in acciaio Inox 304 di uguale lunghezza, del diametro esterno di 45mm, e geometria ottimizzata per garantire il miglior deflusso dei gas di scarico. I raccordi 3-1 assicurano una ripartizione perfettamente bilanciata dei flussi provenienti dai singoli cilindri, contrariamente a quanto avviene nei collettori di serie, costruiti con tubazioni individuali di differenti lunghezze, e raccordi 3-1 asimmetrici. Inoltre i tubi di confluenza ai catalizzatori sono realizzati con diametro maggiorato a 63.5mm (serie 55mm), studiato appositamente per ottenere il massimo in termini di prestazioni assolute e di coppia, fin dai regimi più bassi. Le flangie di raccordo dalle superfici di accoppiamento sono perfettamente rettificate, sia dal lato della testata motore, che da quello dei catalizzatori, e sono studiate per impiegare le guarnizioni originali, garantendo così una perfetta tenuta dei gas di scarico ed un'assoluta affidabilità nel tempo.
CATALIZZATORI METALLICI
I catalizzatori Supersprint sono stati studiati per ridurre drasticamente i valori di contropressione dei gas di scarico, ed assicurare al contempo un adeguata riduzione delle emissioni nocive. Le tubazioni di raccordo Oversize (ingresso ed uscita) sono di diametro 63.5mm (serie 55mm), mentre i monoliti dei catalizzatori HJS, realizzati in Germania da Emitec, leader mondiale ed assoluto nella tecnologia dei catalizzatori metallici ad alte prestazioni per vetture sportive e da competizione, hanno una densità di celle di 100cpsi, contro le 400cpsi ed oltre di quelli originali. Inoltre Supersprint utilizza un singolo monolita per ogni linea di scarico proveniente da ogni bancata di cilindri (lato destro e sinistro), mentre l'impianto di scarico originale impiega due monoliti per bancata, collegati in cascata. I raccordi dei catalizzatori Supersprint, dalla particolare sezione sferica, sono stati studiati espressamente per l'applicazione sulla 997 e sfruttano al meglio i volumi disponibili. Sulla 997 difatti, così come sulla precedente serie 996, lo spazio disponibile per l'alloggiamento delle tubazioni dell'intero impianto di scarico risulta essere particolarmente frammentato e poco omogeneo, e rende oltremodo complessa la realizzazione di uno scarico dallo sviluppo il più rettilineo possibile, e perfettamente simmetrico, o speculare, caratteristiche invece assolutamente indispensabili per ottenere un ottimo rendimento. I catalizzatori Supersprint, impiegati in abbinamento ai propri collettori e silenziatori posteriori, consentono una riduzione del 40% della contropressione dei gas di scarico al regime di potenza massima di 6600 g/min. Ai regimi intermedi la riduzione è ancora superiore.

giri/min C/pressione gas bar Riduzione Contropressione Incremento Potenza Hp Incremento Coppia Nm Incremento %
2000 0.02 -50% +12.4 +43.5 +14.5%
3000 0.01 -70% +1.1 +2.5 +0.5%
4000 0.05 -60% +27.7 +48.5 +14.0%
5000 0.11 -45% +21.5 +30.2 +8.0%
6000 0.15 -50% +17.9 +21.0 +5.5%
6700 0.21 -40% +23.4 +24.6 +7.0%
7000 0.22 -37% +23.1 +23.1 +7.0%

Altrettanto sensibile risulta essere l'aumento di potenza e coppia. Il deflusso più libero dei gas combusti, oltre a produrre un notevole incremento di prestazioni generale, permette inoltre al motore di lavorare a temperature inferiori, in condizioni sia di carico pieno che parziale, e di rendere le stesse prestazioni più indipendenti dall'aumento della temperatura ambientale. Al contempo i catalizzatori Supersprint, grazie all'impregnazione dei monoliti con i metalli nobili Platino, Palladio e Rodio in quantità e percentuali ideali, compatibili con il sistema di controllo emissioni "OBD II" dell' ultima generazione, e grazie alla predisposizione per le prese sonde Lambda come già presenti sull'impianto di scarico di serie, garantiscono un perfetto funzionamento del motore, senza la necessità di intervenire con alcun tipo di modifica sulla gestione elettronica di serie.
SILENZIATORI POSTERIORI
I silenziatori Supersprint sono stati studiati impiegando il sistema "ad assorbimento" per garantire la giusta riduzione della rumorosità, e per garantire, al contrario dei silenziatori originali costruiti con il sistema delle camere di risonanza, un deflusso dei gas di scarico il più libero possibile. All'interno di ogni corpo silenziante vengono utilizzati due tubi forati, in corrispondenza rispettivamente dell'ingresso e dell'uscita, uniti tra loro da uno speciale tubo di progettazione esclusiva Supersprint, curvato a 180° e forato lungo tutta la superficie. Questa particolare soluzione tecnica assicura al tempo stesso un sound entusiasmante ed un rendimento ottimale. Il montaggio è estremamente facile, e si utilizzano i supporti delle marmitte originali, senza necessità di apportare modifiche alla vettura. I silenziatori Supersprint sono inoltre compatibili anche con i catalizzatori di serie, ed omologati CEE.
TERMINALI DI USCITA
Oltre alla più classica soluzione di impiegare i terminali di uscita originali, Supersprint offre un'ampia possibilità di scelta per l'estetica finale, che spazia dalla singola uscita per ogni lato, ovale - ellittica da 145x95mm, alle due uscite tonde per lato da 90mm, alle doppie ovali 90x85. Qualsiasi versione venga preferita, l'esclusività del design Supersprint è assicurata, e viene naturalmente garantita la assoluta qualità dei profili ribordati e della finitura cromata superficiale.
Con omologazione CEE
Omologazione componente valida solo se installati con posteriori Supersprint omologati
Conforme alla normativa sul rumore 70/157/CEE.
Tuttavia, il modello o il tipo di motore specifico potrebbe non essere incluso nell'elenco ufficiale dei veicoli per cui questo scarico è stato rilasciato.
Conforme alla normativa sulle emissioni sonore n° 70/157/CEE.
Compatibile con catalizzatore di serie
Articolo fuori produzione. Disponibile fino ad esaurimento scorte magazzino
Predisposizione per innesto sonde lambda
Provvisto di attestazione di storicità
Impianti sostitutivi catalizzatori (anteriori e/o collettori) per modelli di auto a con sistema di controllo emissioni OBD II.

Supersprint informa che detti impianti sono da impiegare esclusivamente per uso agonistico e che il loro utilizzo, se non accompagnato da opportune modifiche al sistema di gestione elettronica del motore, potrebbe causare malfunzionamenti. Tutte le modifiche sono da eseguirsi esclusivamente da parte di personale qualificato, sotto la responsabilità del proprietario dell’auto e con costi interamente a suo carico.

Questi prodotti, come tutti gli impianti da competizione, sono coperti da garanzia Supersprint limitatamente alla qualità dei materiali ed alla corretta montabilità dei componenti sui modelli di auto ai quali sono destinati.
Sigla.com - Internet Partner